Coronavirus al Giro d’Italia: intera squadra si ritira dalla corsa rosa

2 settimane fa
13 Ottobre 2020
di redazione

Il team Mitchelton-Scott, alla luce dei casi di positivita’ al Covid-19 riscontrati in seno al proprio staff impegnato nel 103/o Giro d’Italia di ciclismo, ha deciso di ritirare la squadra dalla corsa. Nei giorni scorsi, il corridore di punta della squadra, l’inglese Simon Yates, era risultato positivo al virus ed era stato costretto a fermarsi.

“Lunedi’ sera abbiamo purtroppo ricevuto la notizia dei risultati di positivita’ al Covid-19 per i membri del nostro staff, dopo il terzo ciclo di test in tre giorni. Per una questione di responsabilita’ sociale nei confronti dei nostri corridori e del nostro staff, del gruppo e dell’organizzazione del Giro d’Italia, abbiamo preso la decisione di ritirarci dalla corsa”.

Cosi’ Brent Copeland, dg della Mitchelton-Scott, dopo i casi di positivita’ registrati nel team -. Le persone colpite rimangono asintomatiche, o con sintomi lievi, ma la salute dei nostri atleti e del personale e’ la priorita’ principale. Ora siamo concentrati sul trasporto in sicurezza nelle aree in cui sono piu’ a loro agio per condurre un periodo di quarantena”.

“Auguriamo alla Rcs e al resto del gruppo – conclude – di concludere con successo l’edizione di quest’anno del Giro d’Italia e non vediamo l’ora di tornare nel 2021”.