Coronavirus, Berlusconi: «Non condivido la protesta della Lega. Noi siamo diversi»

2 anni fa
30 Aprile 2020
di redazione

Coronavirus, Berlusconi: «Non condivido la protesta della Lega. Noi siamo diversi». Silvio Berlusconi è intervenuto stamattina a Mattino 5 spiegando di non aver condiviso la mossa della Lega.

Il partito di Matteo Salvini stanotte ha occupato il Parlamento come forma di protesta nei confronti del Governo Conte.

Il leader di Forza Italia ha spiegato di non aver condiviso questa forma di protesta: «Noi operiamo in maniera diversa, usiamo metodi e linguaggio diversi da nostri alleati»

In collegamento telefonico, Berlsuconi ha continuato: «Siamo una coalizione, non un partito unico e nella coalizione di centrodestra noi siamo l’anima liberale, cattolica, garantista ed europeista, portatori dei valori occidentali».

«Abbiamo anche posizioni differenti nei confronti dell’Europa – ha proseguito l’ex premier. Ad esempio, non ho mai sentito nessuno spiegare con motivazioni convincenti perché dobbiamo dire di no a 37 miliardi di euro a un tasso bassissimo».

«Penso che forse l’unica cosa buona di questa tragedia – ha continuato Berlusconi – è che ha spazzato via, spero per sempre, tutto il bagaglio ideologico dei 5 Stelle».

«La retorica dell’uno vale uno – dice – l’esaltazione dell’incompetenza, le fantasie sulla decrescita felice, l’idea che ragazzi di 30 anni che non hanno mai lavorato possano guidare il Paese».

«Penso – ha concluso Berlusconi – che gli italiani abbiano capito che non si possa fare a meno di chi ha preparazione, cultura, competenza, esperienza di politica e di governo».