Coronavirus, non si placa il focolaio in sud Italia: anche due bimbi sono positivi

2 anni fa
3 Luglio 2020
di simone guadagno

Non accenna a placarsi l’emergenza sanitaria a Mondragone, comune del casertano. Dopo il boom di contagi degli ultimi giorni, trovati altri due positivi. Nella zona rossa di Mondragone sono stati trovati due bambini positivi al coronavirus. Hanno 8 e 10 anni e appartengono alla comunità bulgara, che vive nei palazzi della ex Cirio. Entrambi sono asintomatici e ricoverati al Policlinico Federico II di Napoli per del controlli.

I casi positivi in città salgono a 67, mentre la zona rossa è stata estesa fino al 7 luglio per consentire di fare altri tamponi.

Mondragone, due bambini positivi al coronavirus

Grazie agli screening degli ultimi giorni, nella città sono stati trovati altri due casi.

Una bambina di 8 anni e un ragazzino di 10 anni. Entrambi sono asintomatici, ma sono stati comunque portati all’ospedale Federico II di Napoli per monitorare le loro condizioni. Entrambi i bambini appartengono alla comunità bulgara, residente nei palazzi della ex Cirio a Mondragone.

La situazione a Mondragone adesso sembra essere sotto controllo. Il totale dei casi positivi è 67, ma si stanno aspettando i risultati dei tamponi effettuati dall’Asl di Caserta.

Estesa la zona rossa

Nel frattempo la zona rossa è stata estesa fino al 7 luglio, per consentire ulteriori tamponi sui cittadini. Prima che diventasse un piccolo focolaio, la città aveva registrato pochi casi: solo undici casi, tra questi solo tre decessi. Quando è stata annunciata la zona rossa non sono mancati scontri tra i residenti e la comunità bulgara. Scontri anche in occasione della visita di Matteo Salvini. Il Leader della Lega Nord è stato duramente contestato da un gruppo di manifestanti e dai residenti del paese. Costretto a lasciare la cittadina, il numero uno del Carroccio ha espresso parole di sdegno nei confronti dei dissidenti. Le polemiche non accennano a placarsi, tanto che è stato necessario anche l’intervento del Presidente della Regione Vincenzo De Luca.

Fonte: Notizie.it.