Dramma Covid nel calcio italiano: viceallenatore morto a 45 anni

4 settimane fa
16 Marzo 2021
di redazione

Una notizia drammatica sconvolge la Cavese e tutto il mondo del calcio: Antonio Vanacore, vice allenatore della società campana che milita nel girone C di Serie C, è morto dopo aver contratto il Covid-19. Vanacore, 45 anni, era risultato positivo al coronavirus nelle scorse settimane e le complicanze legate al virus gli sono state fatali nella giornata di martedì 16 marzo, quando è avvenuto il decesso.

Il comunicato

A dare notizia della scomparsa di Vanacore è stata la stessa Cavese attraverso questa nota apparsa sul proprio profilo Facebook: “La Cavese 1919 comunica con immenso dolore, la scomparsa del vice allenatore Antonio Vanacore. Alla sua famiglia l’abbraccio e la vicinanza della società, della squadra e di tutto il popolo Aquilotto. Ciao Antonio, uomo e professionista insostituibile”

Il ricovero

Ricevuto l’esito positivo del tampone rapido, il molecolare al quale l’ex calciatore si era sottoposto aveva confermato la positività al Covid e, dopo un iniziale isolamento domiciliare, la situazione è velocemente precipitata. Vanacore era stato ricoverato all’ospedale di Pozzuoli lo scorso 26 febbraio. In seguito all’aggravarsi ulteriore delle sue condizioni, il vice allenatore della Cavese il 3 marzo era stato trasferito al reparto di rianimazione dell’ospedale di Frattamaggiore. Purtroppo non ce l’ha fatta.

temi di questo post