I talebani annunciano il Governo: uno dei ministri è ricercato dall’Fbi

2 settimane fa
7 Settembre 2021
di redazione

I talebani hanno annunciato i ministri del nuovo governo ad interim. L’incarico di primo ministro è stato affidato al Mullah Muhammad Hassan, come ha spiegato in conferenza stampa il portavoce Zabihullah Mujahid.

Il Mullah Abdul Ghani Baradar sarà vice primo ministro, mentre la scelta del Ministro degli Interni è caduta su Sirajuddin Haqqani. E’ il figlio di Jalaluddin Haqqani, tra i protagonisti della resistenza antisovietica, morto tre anni fa, e capo della rete Haqqani ritenuta legata ad al-Qaeda, responsabile in passato di sanguinosi attentati in Afghanistan. Era tra i ‘papabili’ per la successione a Mansour.

Il mullah Abdul Ghani Baradar, alias Baradar Akhund, è il vice ‘politico’ del leader dei talebani Akhundzada. Ha combattuto contro i sovietici e da una madrasa che avrebbe creato a Kandahar con il mullah Omar sarebbe poi arrivato a contribuire a fondare il movimento dei talebani.

Sarebbe stato uno dei comandati più fidati del mullah Omar. Era il suo vice e sarebbe anche il cognato. Nato nella provincia di Uruzgan nel 1968, era vice ministro della Difesa all’epoca della caduta del regime dei talebani. Era stato arrestato nel 2010 dalle autorità pakistane a Karachi.

Il segretario di Stato americano Antony Blinken, in una conferenza stampa in Qatar, ha dichiarato che i talebani hanno rinnovato la promessa di consentire agli afghani di partire liberamente. Questo dopo il diffondersi di timori per una serie di voli charter bloccati a Kabul. I talebani hanno detto agli Stati Uniti che “lasceranno partire liberamente le persone in possesso dei documenti di viaggio”. E’ quanto ha dichiarato Blinken in una conferenza stampa in Qatar. “Ci aspettiamo che si attengano a questo”.