Si è spento questa notte Angelo Marrone, il 31 enne di Melito – ma residente a Marano – che, nella notte tra il 31 e l’1 gennaio fu vittima di un incidente stradale. A darne notizia è il quotidiano Roma.

Il giovane papà residente a Marano non c’è l’ha fatta, ha lottato con tutte le sue forze per quasi 4 mesi.

Angelo fu ricoverato a Capodanno in condizione disperate al Cardarelli dopo aver impattato contro alcune autovetture in sosta.

A stroncare il 31enne sarebbe stato un arresto cardiocircolatorio.

L’incidente

Angelo era alla guida di una Fiat Punto, la notte tra il 31 e l’1 gennaio, e accompagnava il figlio piccolo in ospedale, vittima di un incidente domestico.

Il giovane, che dopo alcune settimane era uscito dal coma, è spirato nella notte, a quanto pare per un arresto cardiaco.

La moglie di Angelo e il bimbo uscirono indenni dall’incidente.

Angelo invece rimase schiacciato tra l’airbag e il parabbrezza.

Nell’impatto riportò lesioni agli organi interni e finì in coma.

A fine gennaio scorso, dopo 23 giorni di ricovero, le sue condizioni erano migliorate e aveva dato segnali di speranza.

Purtroppo, però, il suo stato di salute è precipitato questa notte fino al drammatico epilogo.

Una tragica notizia che getta nello sconforto amici e familiari

Tanti in queste ore i messaggi di cordoglio apparsi sui social.

«Ciao, Angelo riposa in pace. Se ne vanno sempre i buoni».

«Non avrei mai voluto ricevere questa telefonata. Mi hai spezzato il cuore, amico mio»

Il 24 gennaio scorso si era risvegliato dal coma

Angelo si era risvegliato dal coma dopo 23 giorni.

Sarebbe stato anche fuori pericolo, ma le sue condizioni erano comunque gravi, visto che l’impatto del corpo col parabrezza anteriore e con l’airbag gli avrebbero provocato lesioni agli organi interni.