Negazionista del Covid ucciso dal Virus a 55 anni: era l’italiano re del marketing

2 mesi fa
27 Luglio 2021
di redazione

Era un no-vax convinto. Sicuro che il Covid fosse una bugia. E ha negato l’esistenza del virus fino all’ultimo istante. «Da una settimana ho questa brutta influenza e non passa», aveva confessato a un amico che, premurandosi per la sua salute e nel timore che potesse trattarsi di Covid, gli aveva domandato se si fosse sottoposto a tampone. «Non ce n’è bisogno», la replica. Poi Marco De Veglia, italiano guru del marketing è morto a Miami, a soli 55 anni proprio a causa del virus. La testimonianza è di un amico, che ha preferito rimanere anonimo.

«Era coerente con le sue convinzioni sbagliate. Nell’ultima telefonata, mercoledì 21 luglio, era ricoverato nel reparto di terapia intensiva e aveva il casco per l’ossigeno. Mi ha mandato una foto in cui aveva una brutta cera, ma era comunque fiducioso. Le ultime parole che mi ha detto sono state queste: ci sentiamo entro fine mese per riprendere il lavoro», racconta l’amico a La Stampa.

temi di questo post