Reddito di cittadinanza, scatta un nuovo obbligo: andrà solo a chi cerca lavoro

2 settimane fa
31 Marzo 2021
di redazione

Stop alla ricerca di un lavoro per i percettori del reddito di cittadinanza privi di un’istruzione adeguata.

Questa una delle soluzioni su cui si sta ragionando per rimettere il sussidio in carreggiata: la formazione avrà la precedenza.

Scatterebbe un nuovo obbligo

per avere al diritto al sussidio sarà necessario essere in un percorso lavorativo o quanto meno studiare. 

La percentuale dei percettori soggetti al patto per il lavoro con al massimo la terza media supera il 70 per cento, mentre meno del 3 per cento è laureato.

Così su più di un milione di beneficiari ritenuti occupabili appena 200 mila avevano un contratto di lavoro attivo a ottobre del 2020, secondo gli ultimi dati rilasciati dall’Anpal (atteso per aprile un quadro più aggiornato).