Tracce di Covid sui bus: “Non sappiamo se possa infettare i passeggeri”

6 giorni fa
7 Aprile 2021
di redazione

“È esagerato dire che il covid viaggia sul bus. Se lo cerchiamo si trova un po’ dappertutto, la presenza c’è ma non è così costante”. Così la dottoressa Doriana Antonella Giorgi di Arpa Lazio a Fanpage.it sullo studio condotto dai carabinieri del Nas sui mezzi pubblici italiani. Sono stati rilevati trentadue casi di positività per la presenza di materiale genetico riconducibile al virus all’interno di autobus, vagoni metro e ferroviari in servizio sulle linee di trasporto pubblico a Roma, Viterbo, Rieti, Latina, Frosinone, Varese e Grosseto. Su quarantadue tamponi effettuati, undici positivi sono stati rilevati solo nella città di Roma. Questo però, avevano specificato i carabinieri nella nota, non è indice di “effettiva capacità di virulenza o vitalità del virus”. Né è possibile stabilire, ha dichiarato Giorgi, se il covid rilevato su pulsantiere, sedili e poggiatesta sia contagioso o meno.

Fonte: Fanpage.

temi di questo post