Ultim’ora Italia: perde lavoro e dà fuoco alla casa. Morto tra le fiamme, moglie e figli in ospedale

2 anni fa
13 Giugno 2020
di redazione

Ultim’ora Italia: perde lavoro e dà fuoco alla casa. Morto tra le fiamme, moglie e figli in ospedale
Ha perso il lavoro e per la rabbia ha deciso di bruciare la sua abitazione. Una notizia che arriva da Fanpage.it e che racconta di un uomo di 48 anni, Cobo Dritan, morto nel rogo. La moglie e i quattro figli (6, 17, 19 e 20 anni) sono ricoverati in ospedale.

Il dramma

La tragedia è avvenuta nella notte in un casolare di campagna a Civitella del Tronto, provincia di Teramo, nella frazione di Lucignano.

Stando a quanto ricostruito dagli investigatori, l’uomo avrebbe bagnato le pareti di casa con la benzina e avrebbe appiccato l’incendio.

Nel frattempo moglie e figli dormivano al piano di sopra. Il 48enne è morto a causa delle esalazioni tossiche, ma fortunatamente uno dei figli si è svegliato in tempo, ha capito ciò che stava accadendo e ha dato immediatamente l’allarme.

Grazie a lui i suoi fratelli e la mamma si salveranno. Con tre ambulanze del 118 di Sant’Omero e Alba Adriatica i cinque feriti sono stati trasportati al pronto soccorso e a quanto sembra non sono in pericolo di vita, ma sono tuttora in ospedale per un’intossicazione provocata dal fumo dell’incendio.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione locale e i vigili del fuoco, che hanno spento l’incendio e salvato i familiari del 48enne.

L’autopsia

Sul corpo di Cobo Dritan è stata disposta l’autopsia. Secondo le prime informazioni l’uomo, operaio nel settore dell’edilizia, aveva perso il lavoro a causa del lockdown deciso dal governo per fronteggiare l’emergenza coronavirus e questo lo aveva mandato in depressione.